+EUROPA: “FONTANA PORTA
IN DONO I 151 MILIONI
E UN MUTUO TRENTENNALE”

Nei giorni cosi il Presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha fatto una visita dal sapore meramente politico sul territorio della nostra provincia.

È venuto, sostenuto dai sui fidi, per portarci in dono ben 151 milioni, destinati alla realizzazione di opere utili al rilancio del territorio e che sono inserite in una operazione di ben maggiore portata e che prevede una spesa totale pari a 3,5 miliardi.

Presentando agli Amministratori locali e alle varie autorità intervenute, tutte le opere che si andranno a finanziare con i soldi “donati” dalla Giunta Fontana, ci si è dimenticato di far rilevare che questo “dono”, invece, non sarà una “regalia”, ma un “a buon rendere” e con tanto di interessi.

La Giunta Fontana, infatti, ha recuperato i fondi per finanziare quanto promesso, non prelevando da accantonamenti di bilancio, bensì andando ad accendere un mutuo pari all’intera cifra, della durata di 30 anni, con una spesa di soli interessi che supera il miliardo, cifra questa che resterà sul “gobbo” delle future generazioni.

Tra i 151 milioni che la Giunta Fontana regala ai cittadini della provincia di Lecco ci sono ben 70,2 milioni, poco meno della metà quindi, destinati all’acquisto di nuovi treni che andranno a potenziare la linea Milano/Lecco/Sondrio, facendo passare in tal modo una spesa che dovrebbe essere imputata al bilancio di una controllata da Regione Lombardia, Trenord srl, come un investimento specifico per il territorio.

Dobbiamo credere, a questo punto, che come per gli ormai tristemente noti 8 milioni di baionette di Mussolini, quei 70,2 milioni saranno spesi anche nel corso delle futuribili visite politiche che il Presidente Fontana effettuerà nelle provincie di Sondrio, Monza e Milano, facendo apparire che i milioni destinati ad opere di acquisto dei nuovi treni siano quasi 241?

Un’ultima osservazione; il presidente Fontana nelle varie interviste rilasciate ai media, ha ringraziato il personale sanitario per lo straordinario lavoro svolto in questi mesi di pandemia. Peccato, però, che il presidente non abbia trovato il tempo per scambiare anche solo qualche battuta con medici, infermieri e paramedici informati dalla stampa locale, della presenza di Fontana presso l’ospedale Manzoni.

E poco vale, in un tale momento, la giustificazione addotta e secondo la quale non sia stato lo stesso Fontana ad organizzare il tour in provincia di Lecco.

 

Luca Perego e Luca Maggioni
coordinatore e tesoriere +Europa Lario

 

 

LEGGI ANCHE

‘PIANO MARSHALL-FONTANA’: SUL CORSERA “LEGGE-MANCIA IN AIUTO AI COMUNI AMICI”

FONTANA VISITA IL ‘MANZONI’, L’RSU PROTESTA: “RAMMARICATI PER NON ESSERE STATI INVITATI”

REGIONE, AMBIZIOSO FONTANA A LECCO: “GUIDEREMO LA RIPARTENZA DEL PAESE”

 

Pubblicato in: politica, Sanità, Città, Hinterland, Valsassina, Lago, Economia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .