GATTI MALTRATTATI E UCCISI,
UNO CONGELATO IN FREEZER.
“SERIAL KILLER” A PROCESSO

LECCO – Denunciata per aver ucciso e maltrattato dei gatti, la donna ora dovrà risponderne a processo. Fu l’Enpa lo scorso anno a segnalare allea autorità le azioni di A.T., 41enne originaria di Milano ma residente a Calolziocorte, ipotizzando le morti violente dei felini, riconducibili cioè a cause non naturali, e confermata anche dai veterinari che hanno esaminato il corpo dei poveri animali.

Secondo quanto ricostruito dall’inchiesta sarebbero almeno sei i casi in cui la donna avrebbe preso in affidamento cuccioli di gatto con età compresa tra due e quattro mesi e li avrebbe sottoposti a terribili vessazioni. Di due mici si sono potute anche accertare le cause del decesso: il primo per la rottura epatica causata da sevizie, mentre il decesso del secondo sarebbe stato causato per un congelamento nel freezer.

A maggio la donna comparirà davanti al giudice monocratico del tribunale di Lecco Martina Beggio, diversi i testimoni pronti a intervenire sia per la accusa sia per la difesa. L’Enpa si costituirà parte civile.

LEGGI ANCHE

SERIAL KILLER DI GATTINI: 41ENNE LECCHESE INDAGATA. CASI FINO AL BERGAMASCO

GATTI SPARITI NEL NULLA, RANDAGI O DI PROPRIETÀ. SUCCEDE IN VALSASSINA

 

 

Pubblicato in: Calolziocorte, Nera Tags: , , , , , , ,

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .