FALSO ALLARME CORONAVIRUS
AL MANDIC DI MERATE.
CONSIDERAZIONI DALL’OSPEDALE

LECCO – Riceviamo e pubblichiamo una nota della Asst Lecco che fa chiarezza sul diffuso e irragionevole allarme Coronavirus che nelle ultime ore ha interessato la brianza lecchese:

Ieri sera presso l’Ospedale Mandic di Merate è stata visitata una bambina italiana affetta da febbre ma in buone condizioni cliniche. Era stata in contatto nei giorni precedenti con una bambina cinese asintomatica, da poco rientrata dalla Cina. Questa circostanza ha creato inizialmente un po’ di allarme, subito rientrato dopo che una attenta anamnesi ha permesso di ricostruire correttamente la storia.

Alcune considerazioni su quanto accaduto: la bambina fin da subito non rientrava nelle categorie previste dalla definizione di caso del Ministero della Salute che – è importante ribadirlo – prevedono la valutazione di persone con una storia di recente viaggio in Cina (negli ultimi 14 giorni) e che presentino una sintomatologia febbrile accompagnata da interessamento delle vie aeree. Nel caso in questione la bambina non aveva le caratteristiche suddette ed è stata quindi dimessa.

Secondo aspetto di rilievo: i medici di medicina generale e i pediatri di famiglia dovrebbero attenersi strettamente ai protocolli regionali e non inviare casi sospetti in PS ma contattare direttamente i centri di malattie infettive identificati dalla Regione.

Un’ultima considerazione: l’allarme diffuso in questi giorni non deve creare una irragionevole diffidenza verso le persone di nazionalità cinese.

 

LEGGI ANCHE

INFOGRAFICA/LA PREVENZIONE DEL CORONAVIRUS 2019-NCOV

 

Pubblicato in: Sanità, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .