CALCIO: IL LECCO BEFFATO 2-3
DALL’ALBINOLEFFE AL 93′.
ZIRONELLI A RISCHIO ESONERO

LECCO – Calcio Lecco battuto in casa per tre reti a due dall’Albinoleffe. Riacciuffati i bergamaschi e raggiunto il vantaggio, i lecchesi si fanno infilare in contropiede “alla sirena”. Con sette sconfitte e solo cinque vittorie la panchina di Mauro Zironelli è seriamente a rischio.

LA CRONACA
Dopo una lunga prima fase di studio, sono i bergamaschi ad aprire le marcature con Galeandro, bravo al 25′ del primo tempo a sfruttare una incomprensione nei movimenti della difesa bluceleste. Alla mezz’ora la curva nord inizia a protestare contro i giocatori, colpevoli di poco coraggio, e la prima frazione di gioco si chiude sullo 0-1.

Nel secondo tempo mister Zironelli manda in campo Morosini e Petrovic al posto di Mastroianni e Merli Sala e la decisione premia i lariani. Al 52′ il numero 10 lecchese viene atterrato in area e l’arbitro fischia la massima punizione. Dagli 11 metri Iocolano non sbaglia e riporta la sfida in parità. Gli ospiti accusano il colpo e due minuti dopo Zambataro si infila in area dalla sinistra e insacca con un tiro incrociato sul secondo palo. Il Lecco passa in vantaggio ma l’Albinoleffe non si dà per vinto. Al 39′ Celjak commette fallo al limite destro dell’area, punizione e solita amnesia difensiva bluceleste: Zoma segna ed è 2-2.

Tre i minuti di recupero concessi dall’arbitro. L’ultima azione della partita vede il Lecco pronto a rimettere la palla in gioco da calcio d’angolo, l’Albinoleffe intercetta e scatta in contropiede. La peggiore delle beffe: Zoma all’ultimo secondo batte Pissardo. Finisce 2-3 e dopo 14 giornate Zironelli è a rischio esonero.

 

Pubblicato in: Calcio, Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .